Home » Benessere » Tumore al seno: continuare i controlli dopo i 70 anni fa bene

Tumore al seno: continuare i controlli dopo i 70 anni fa bene

Perchè limitare l’obbligo dei controlli preventivi per il tumore al seno all’età a rischio (40-65 anni)? Si potrebbe e si dovrebbe continuare anche dopo i 70, secondo una ricerca australiana condotta dalla Università di Melbourne. Un’idea che potrebbe diventare una sana abitudine se si fa la giusta campagna informativa.

Analizzando un campione di oltre 300.000 donne, si è visto come la diagnosi precoce al seno tra le pazienti più anziane abbia prodotto ulteriori tassi di guarigione e abbassato ancora la mortalità di questa malattia. Spesso i decessi dovuti al cancro al seno nelle persone anziane aumentano di numero proprio perchè, passata una certa età, le signore si sentono più al sicuro e invece dovrebbero continuare a controllarsi una volta l’anno.
I test condotti a Melbourne hanno di fatti evidenziato come alcuni tumori molto piccoli si manifestino proprio in tarda età e vengano purtroppo ignorati dalla mancanza di controlli. Ogni 10% di donne in più che si controllano la mortalità cala dell’8%, con un gioco di cifre che in poche parole significa che anche le persone anziane possono rientrare nell’elenco delle vite salvate.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico