Home » Benessere » Quella droga potente che si chiama caffé

Quella droga potente che si chiama caffé

La marijuana è pericolosa? L’alcol è una droga peggiore della cocaina? Paura dell’eroina? Eppure la droga più diffusa al mondo e più potente, al punto da renderci dipendenti e schiavi per sempre, è liquida, nera e molto profumata: è il caffé!

Ce lo rivelano -come se non lo sapessimo già!- scienziati e ricercatori dell’American University di Washington che hanno raggiunto questa convinzione dopo anni di analisi e osservazione di buona parte della società americana. Il caffé contiene caffeina, ed è questa che conquista il nostro cervello rendendoci per sempre legati a quella carica di energia che sentiamo vibrare dentro dopo ogni tazzina. La caffeina agisce talmente come una droga che, in caso di interruzione della sua assunzione, si provano gli stessi sintomi di un drogato in crisi di astinenza.
Non si rinuncerebbe al caffé nemmeno per salvarsi la vita, come dimostrano casi di donne con gravidanze a rischio, persone con malattie cardiache o con problemi gastrici a cui era stato vietato di berlo e che sistematicamente hanno insistito. La caffeina però non si trova solo nel caffé ma anche nelle bevande come la Coca Cola, il tè, il cioccolato, il guaranà, le foglie di Yerba Mate e persino in alcuni farmaci dalle proprietà analgesiche. Come evitare questa dipendenza? Facile a dirsi: gli adulti sani dovrebbero limitare il consumo di caffeina a un massimo di 400 mg al giorno (tre tazzine di caffé) ma in caso amino bere anche Coca Cola e té meglio limitare il consumo a una sola tazzina. Dovrebbero eliminarlo per sempre le persone che soffrono di problemi di pressione e di cuore.

admin

x

Guarda anche

Ecco il tumore cerebrale più grande del mondo

Portare dentro il cranio una massa anomala di oltre un chilo e non saperlo! I ...

Condividi con un amico