Home » Benessere » Soldato di leva ucciso da un vaccino: condannato il Ministero

Soldato di leva ucciso da un vaccino: condannato il Ministero

Prima di levare gli scudi contro “i vaccini che fanno male ai nostri figli” abbiate cura di leggere l’articolo fino in fondo. Perchè qui non sono sotto processo “i vaccini” ma il comportamento sbagliato e assurdo di alcuni medici dell’esercito italiano che avrebbero somministrato male determinati vaccini. Il processo si chiama “caso Finessi” e riguarda un giovane militare di leva morto a 22 anni dopo la visita medica per colpa del vaccino anti-tifo, si disse allora.

Il processo si è concluso davanti al tribunale di Belluno con la condanna a tre anni di un ufficiale medico del 16° reggimento Alpini di stanza alla caserma Salsa, per aver falsato alcune dichiarazioni sui giovani che avevano passato la visita militare con lui. Dalle indagini infatti risultò non solo che alcune vaccinazioni (come l’anti-tifo) erano del tutto inutili considerato che i ragazzi non dovevano andare in luoghi esotici, ma che nel caso del giovane deceduto erano state addirittura inoculate due volte!

Sono stati dieci anni di inchieste, interrogazioni, indagini e accuse che alla fine hanno fatto luce sul collegamento stretto tra vaccinazioni militari e casi di cancro o di morte sospetta tra più di 3.000 giovani di leva. E sia chiaro che non è il vaccino ad aver ucciso i ragazzi ma il modo in cui veniva somministrato … più volte, senza controllo, senza prima valutare la resistenza del soggetto. Certi vaccini militari, molto pesanti, sono utili ai giovani che vanno in luoghi esotici, o che combattono in zone inquinate, dove la forza del vaccino protegge il corpo da malattie molto aggressive … ma non servono ai ragazzi di leva che non si allontaneranno mai dall’Italia. Eppure, in questo caso, furono somministrati ugualmente col tragico risultato che tutti conosciamo. Per questo caso di negligenza che ne sottintende molti altri per la prima volta è stato condannato il Ministero della Salute al risarcimento per la famiglia.

admin

x

Guarda anche

Una “buona” cura preventiva per l’infarto? Lo yogurt

Mangia yogurt e campa cent’anni. O per lo meno, se ti ammalerai, non sarà per ...

Condividi con un amico