Home » Benessere » "Se la mamma cade a terra…": videogame USA addestra i bimbi a capire l'ictus

"Se la mamma cade a terra…": videogame USA addestra i bimbi a capire l'ictus

Forse sembra esagerato abituare e allenare i bambini piccoli al primo soccorso domestico, ma se vivete negli Stati Uniti dove la maggior parte della popolazione è sovrappeso, stressata e vittima di malattie cardiovascolari capirete che problemi come ictus e infarti sono tra le prime cause di morte. Ed è importante che i medici arrivino sul posto di un’emergenza con un quadro già chiaro in testa.

Allenare i bambini piccoli (scuola elementare) a capire e riconoscere i sintomi di un ictus è, per gli americani, un aiuto fondamentale per i medici e per le vittime dell’evento, una garanzia di vite salvate. Si è pensato così di dare ai bambini un videogioco nuovo che si chiama “Stroke Hero” (letteralmente Eroe del Colpo), dove lo scopo è di riconoscere in tempo i sintomi e di avvisare il numero di emergenza per l’ambulanza spiegando al dottore di turno cosa succede alla mamma o al papà. Vince chi riesce a salvare il proprio caro dalla morte.

Un modo indiretto per insegnare nozioni importanti, soprattutto ai bambini più poveri (il test è stato fatto nel Bronx, con enorme successo) che hanno meno mezzi e meno aiuti a disposizione. Le prove fatte sui bambini prima e dopo un periodo di gioco con Stroke Hero hanno dimostrato che la loro capacità di riconoscere e spiegare un ictus era aumentata del 33% dopo il gioco. Un aiuto importante che però non esula dalla parte allegra del videogame, dove alla fine il piccolo eroe riesce a sconfiggere il nemico grazie alla sua “navicella farmaco” che insegue e distrugge il trombo sulle “montagne russe” del sistema vascolare umano.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico