Home » Benessere » Psicologia: il sito web che ci aiuta ad accettare la morte

Psicologia: il sito web che ci aiuta ad accettare la morte

Un tempo era parte della vita, al punto che gli anziani venivano accompagnati fino all’ultimo giorno da tutta la famiglia. Un tempo era anche più comune, perchè i lutti erano tanti a causa delle malattie e della povertà e non ci si stupiva. Poi, col benessere e la voglia di vivere a lungo, la morte è divenuta tabù. La cancelliamo dalle nostre conversazioni (“non parlarne, porta male“) e la allontaniamo dai nostri bambini (“non voglio che si traumatizzi“) creando così generazioni intere di persone non abituate al concetto.

In Italia poi, da qualche tempo, la morte è talmente tabù da cercare una colpa anche là dove non c’è. Non sono rari i casi dei familiari di persone molto anziane che denunciano il medico di incompetenza se il loro caro muore a 95 anni! Un tempo la morte del nonno si accettava come passaggio naturale della vita e basta. Per ritrovare questo spirito antico ormai perduto, è nato un sito VITE SPECIALI che -nonostante il nome- parla del lutto. E ne parla non solo in modo consolatorio, didattico ma anche in modo pratico … con consigli di psicologi e di avvocati che aiutano a “sbrigare le pratiche” dell’ultimo viaggio!

Un sito nato a dicembre ma che sta avendo un enorme successo in tutta Italia, segno che la gente ha voglia di superare questo tabù per prima. Sul sito si possono consultare i “tanatologi” (psicologi esperti sulla elaborazione del lutto) che si affiancheranno a notai ed esperti di redazione di testamenti. Un aiuto a 360 gradi che cerca di coinvolgere anche i più piccoli perchè solo abituando i bambini al trapasso si può tornare a viverlo come una cosa molto naturale.I più piccoli infatti elaborano meglio il lutto, rispetto ai grandi, proprio perchè sanno darsi spiegazioni interiori molto meno “trumatiche” di quelle che pensano i genitori terrorizzati per la salute mentale dei loro iperprotettissimi cuccioli!

admin

x

Guarda anche

Sesso? D’inverno fa bene più che d’estate

I motivi per far sesso non mancano, non bisogna certo affidarsi alla scienza per trovarli. ...

Condividi con un amico