Home » Benessere » Suicidi: nel 2013 uno ogni due giorni

Suicidi: nel 2013 uno ogni due giorni

L’effetto della crisi ha raggiunto lo scorso anno il suo picco più alto e terribile nel nostro Paese. L’istituto di ricerca Link Lab ha condotto un’indagine che rivela come il numero dei suicidi solo lo scorso anno sia stato di 149, uno ogni due giorni!

Rispetto agli 89 del 2012 e alle cifre molto inferiori dei due anni precedenti, quello del 2013 è stato un vero e proprio massacro. Quasi tutti i suicidi sono stati spinti da motivazioni economiche, metà delle persone che si sono tolte la vita erano imprenditori. I mesi più drammatici sono stati soprattutto gli ultimi quattro, ovvero da settembre alle Feste, periodo della “ripresa” dopo le ferie che ha distrutto quel poco di sicurezza di alcuni. Oltre agli imprenditori è alto il numero di suicidi tra i disoccupati.

Si vuole qui ricordare che esistono strutture che corrono in aiuto, anche e soprattutto psicologico, delle persone che perdono il lavoro. Alcune grandi città come Milano e Roma si stanno attrezzando con consultori e centri ascolto proprio per aiutare chi è disperato. Bisogna ricordare a tutti che le crisi prima o poi passano, che il 2014 è già indicato come l’anno della rinascita e che -nonostante le continue beghe politiche- l’Italia si sta già riprendendo bene. Il fallimento di un’azienda non indica per forza perdita del lavoro: molti operai si sono messi insieme come cooperativa proprio dopo il fallimento dell’azienda, preservando così il posto di lavoro. Una ripresa si vede anche nella piccola imprenditoria e nell’agricoltura. La speranza esiste.

admin

x

Guarda anche

Quando il peperoncino vi manda all’ospedale …

I calabresi, esperti in materia, magari saranno anche immuni ma non bisogna mai sfidare il ...

Condividi con un amico