Home » Benessere » Il cervello smaschera i bugiardi in mezzo secondo

Il cervello smaschera i bugiardi in mezzo secondo

Per riconoscere Pinocchio non serve il naso lungo. Il nostro cervello lo intuisce da solo, in una frazione di secondo. Lo hanno scoperto le università di Parma e di San Diego in un lavoro congiunto che ha visto l’osservazione delle reazioni di alcuni volontari (30 studenti) invitati a valutare la presenza di eventuali “bugiardi” solo guardando una serie di foto in scorrimento.

Tutto merito dell’area orbio-frontale ventromediale del nostro cervello che in 330 millisecondi recepisce quei cambiamenti infinitesimali dello sguardo e dell’espressione che sono tipici di chi sta mentendo. Il cervello lavora come una macchina della verità, ma molto più velocemente, facendo una difficile equazione matematica per confrontare la conformità tra l’espressione facciale e le parole che si stanno pronunciando.
Ad esempio, se una persona sorride e apprezza il regalo che le avete appena fatto ma il suo sguardo cambia rapidamente perdendo “luminosità” probabilmente non apprezza affatto e sta mentendo per compiacervi. O se una persona distoglie lo sguardo troppo spesso mentre conferma alcune cose probabilmente quelle cose non sono vere o non sono avvenute così come le racconta.
Noi non ce ne rendiamo conto subito, perchè la cosa avviene tanto rapidamente da non lasciarci il tempo di elaborare l’informazione, ma quel rapidissimo senso di disagio che proviamo davanti a quei segni ci fa capire che davvero qualcosa non va e che dovremmo prendere le parole di chi ci sta davanti con le pinze.

admin

x

Guarda anche

Ecco il tumore cerebrale più grande del mondo

Portare dentro il cranio una massa anomala di oltre un chilo e non saperlo! I ...

Condividi con un amico