Home » Benessere » Ma che cos'è l'Alzheimer Cafè?

Ma che cos'è l'Alzheimer Cafè?

Dall’Alzheimer non si può (ancora) guarire ma si può imparare a viverlo meglio e a farlo vivere meglio ai familiari che devono combattere col malato durante questo lungo e stancante cammino. In fondo, il malato di Alzheimer ha solo bisogno di sentirsi amato e capito. Questo succede nei centri chiamati ALZHEIMER CAFE‘, sparsi in tutta Europa e appena conosciuti da noi in Italia.

Nati da un’idea olandese ad Amsterdam, nel 1997, gli Alzheimer Cafè oggi sono in tutto il continente e contano un numero di 220 centri. Ma sono diffusissimi anche fuori dall’Europa, negli USA, in Canada, in Australia e perfino nelle isole Antille. E in Italia? Sono poco più di cento, quasi tutti nel centro-nord e ancora non riconosciuti come meriterebbero. Intanto questi centri offrono un aiuto prezioso ai malati. L’Alzheimer Cafè è un locale pubblico, esattamente come un bar o un ristorante o una balera, ma è aperto principalmente a persone con demenza senile e ai loro familiari che qui trovano mondi simili con cui condividere esperienze, preoccupazioni ma anche incoraggiamento. Ma trovano anche esperti pronti a dare consiglio e momenti di divertimento e di vita insieme. In questi locali, infatti, si può anche giocare, danzare, consumare una colazione o una cena … e questi stimoli, che per molti sono banali, per i malati di Alzheimer sono una base importante per migliorare, di pochissimo, nella sopportazione dei sintomi del male.

admin

x

Guarda anche

Guarire grazie a Instagram. La storia di Emelle

Emelle Lewis è una giovane donna di 22 anni, di Huddersfield, in Gran Bretagna. Il ...

Condividi con un amico