Home » Benessere » Dolore cronico, un aiuto dalle lumachine

Dolore cronico, un aiuto dalle lumachine

Non si tratta di lumachine qualsiasi, come le chiocciole che prendono il sole sul muro del nostro giardino ma delle lumache Cono, una specie che vive nel mare e che uccide le sue prede con un veleno molto potente. Eppure proprio da questo veleno potrebbe venire la soluzione ai nostri mali… nel vero senso della parola, intesi come dolori cronici, quelli che non vanno mai via.

La scoperta viene dalla Università del Queensland, in Australia, dove i ricercatori lavorando su una sostanza estratta dal veleno delle lumache Cono sono riusciti a sintetizzare almeno 5 nuove sostanze che saranno l’elemento base per un nuovo farmaco contro il dolore neuropatico cronico. Il dolore cronico di solito è dato da una situazione anomala per cui il cervello “interpreta” male i segnali nervosi traducendoli in dolore anche laddove non ci sono malattie nè infiammazioni. Una situazione molto invalidante alla quale si può dare pochissimo sollievo.
Il veleno delle lumache marine possiede delle neurotossine in grado di “spegnere” il dolore così come fa la morfina ma, contrariamente ad essa, questa nuova sostanza agisce senza lasciare effetti collaterali e senza sviluppare dipendenza. La potenza sarebbe cento volte maggiore ma in proporzione i problemi derivati dall’uso sono inesistenti, garanzia questa della possibilità di somministrare il nuovo farmaco eventualmente prodotto più volte senza rischi. Questa novità viene presentata proprio in questi giorni presso il 247th National Meeting of the American Chemical Society (ACS) che si tiene a Dallas, in Texas.

admin

x

Guarda anche

Bambini che dormono male invecchiano prima

Il sonno dei bambini è legato alla longevità. A sostenerlo è uno studio condotto da ...

Condividi con un amico