Home » Benessere » Venti chili ad appena otto mesi di vita. Paura per il piccolo Santiago

Venti chili ad appena otto mesi di vita. Paura per il piccolo Santiago

Ha soltanto 8 mesi di vita e pesa già come un bambino delle elementari. Venti chili, un peso soffocante che stava per uccidere Santiago, un piccolo colombiano che oggi è divenuto tristemente famoso in tutto il mondo. Un rischio che la sua ingenua e troppo apprensiva mamma non aveva calcolato quando, come ha ammesso lei stessa, gli davo da mangiare tutte le volte che lo sentivo piangere“.

Viziato in eccesso, quindi, e anche poco abituato a muoversi dato che la mamma troppo ansiosa lo seguiva sempre, non lo faceva mai uscire di casa e gli impediva qualsiasi movimento per paura che si facesse male. Invece il male glielo ha fatto lei, inconsapevolmente, causandogli uno stato di obesità tale che stava per portarlo alla morte. E’ stato necessario ricoverare Santiago immediatamente per scongiurare problemi cardiaci gravi e ora dovrà iniziare una terapia a lungo termine e abituarsi ad un’alimentazione sana e genuina che dovrà accompagnarlo per sempre. Per prima cosa dovrà perdere più della metà di quel peso assurdo, con una terapia intensiva che probabilmente prevederà anche operazioni chirurgiche. Dopo di che dovrà imparare una serie di regole di alimentazione e comportamento che non potrà più abbandonare. La mamma ha promesso che si affiderà ai medici e che seguirà quel protocollo anche lei, per stare vicino al suo bambino e evitare altri errori nel futuro. Il prossimo passo forse sarà abituare la donna ad essere meno soffocante col figlio.

admin

x

Guarda anche

Malattie rare: sono sempre di più

Chiamiamo “malattie rare” quelle patologie che colpiscono pochissime persone al mondo (una su un milione, ...

Condividi con un amico