Home » Benessere » Complicazioni in gravidanza: gli ultrasuoni prevengono l'edema polmonare

Complicazioni in gravidanza: gli ultrasuoni prevengono l'edema polmonare

Più volte abbiamo sentito, in TV o nei racconti di ogni giorno, quei drammi legati a mamme incinte che finiscono in ospedale vittime di ictus, di problemi cardiaci o altro. Si tratta di condizioni particolari che, fortunatamente non riguardano tutte, e che forse dipendono anche da cause strettamente individuali ma che a volte si possono manifestare quando il corpo è “sconvolto” dal cambiamento della gravidanza. Uno dei pericoli principali è la preeclampsia.

La preeclampsia, o gestosi e tossiemia gravidica, è una sindrome che si rivela nella persona gravida con la presenza di particolari sintomi come un principio di edema, la proteinuria o ipertensione. Viene indicata anche con le iniziali delle parole inglesi di questi tre sintomi (Edema, Proteinuria, Hypertension) dunque come “EPH”. Le ricerche hanno dimostrato che il problema viene scatenato da alterazioni a carico della placenta e non per forza in presenza di un ovulo già fecondato! Basta anche solo la presenza del trofoblasto in condizioni di vitalità. Una condizione che prima viene individuata e prima viene fermata evitando danni gravissimi.

Oggi, grazie a un semplice controllo mediante ultrasuoni sui polmoni, è possibile individuare con anticipo se una donna incinta soffre di preeclampsia e se è a rischio per quanto riguarda almeno i problemi respiratori. Lo avrebbe accertato un team di ricercatori francesi dell’Hopital Nord di Marsiglia. Grazie agli ultrasuoni diretti sui polmoni si può capire per tempo se esiste il rischio di edema, un rischio che veniva calcolato già con specifici esami delle urine ma non sempre con la dovuta precisione. Adesso, invece, sarà più facile individuarlo in anticipo e dunque intervenire per evitarlo. Ricordiamo che i danni causati dalla preeclampsia possono sfociare anche in complicazioni come ictus, emorragie.

admin

x

Guarda anche

Un vaccino di staminali contro il cancro al seno

Niente facili speranze, si tratta solo di uno studio … il primo passo di un ...

Condividi con un amico