Home » Benessere » Tumori e cellulari: ci sarebbe un rischio provato

Tumori e cellulari: ci sarebbe un rischio provato

Si chiama APPLE ma non ha nulla a che fare con la mega azienda informatica che produce anche molti smartPhone, anzi… proprio contro questi cellulari ultramoderni l’associazione che porta il nome della mela ha lanciato la prima vera azione legale per costringere il governo ad una campagna informativa sui rischi dei telefoni cellulari per la salute.

Succede qui in Italia e l’azione è stata appena notificata ai ministeri della Salute, dell’Ambiente, dell’Istruzione, e dello Sviluppo economico. L’associazione APPLE si basa su una sentenza della corte di Cassazione che, nella causa Marcolini-Inail ha decretato la ragione in favore del signor Marcolini, colpito da tumore al cervello a suo dire “per colpa dell’eccessivo uso del cellulare” e che pretendeva un risarcimento adeguato.

Dopo il signor Marcolini, tante altre persone -quasi tutte affette da neurinoma e altri tipi di danno cerebrale- si stanno rivolgendo ai legali per condurre una vera e propria campagna di consapevolezza sull’uso dei cellulari e sulla loro eccessiva diffusione che di fatto può provocare il tumore al cervello. Si intende obbligare il Governo a riconoscere la possibile pericolosità di questi oggetti esponendo sulle confezioni, come per le sigarette, la scritta “Può nuocere alla salute” e si richiede l’impegno a vigilare sulle emissioni di onde nocive e di avviare campagne di informazione e prevenzione, cosa che la APPLE sta già facendo diffondendo “modi sicuri di ridurre l’esposizione dannosa.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico