Home » Benessere » Record Zanardi: quando la vita vince sulla disperazione

Record Zanardi: quando la vita vince sulla disperazione

Alex Zanardi ha trionfato per la quarta volta nella gara per gli handbikers, i corridori disabili che gareggiano forniti di biciclette manuali. E’ record per l’ex campione di automobilismo che ancora una volta dimostra come la vita trionfa sulla disperazione. Per Zanardi, infatti, il mondo era finito nel 2001, quando durante una gara in Canada la sua auto fu investita e tagliata in due da uno degli avversari. Con la macchina si spezzarono in due entrambe le sue gambe e il pilota rischiò seriamente di morire dissanguato e per una serie di infezioni.

Miracolosamente sopravvissuto, un anno dopo si ritrovò senza più gambe condannato sulla sedia a rotelle. Ma la disperazione durò poco perchè il suo inguaribile ottimismo aiutò Zanardi a riprendersi la vita e a viverla al meglio. Ha imparato a camminare in modo diverso, a gareggiare su altre piste, ha sperimentato protesi e innovazioni scientifiche per gente senza gli arti. Sempre all’avanguardia per le novità, ha voluto partecipare all’edizione per portatori di handicap della Maratona di Roma. E per quattro anni di fila ha vinto il primo premio.

A 47 anni posso dirmi contento del risultato – ha dichiarato Zanardi – Ho fatto un tempo eccezionale nonostante alla fine mi sia dovuto fermare per una piccola modifica all’handbike e nonostante il meteo, che certo non ci ha aiutati.” Giura che tornerà sempre volentieri a Roma, perchè è una delle gare più belle ed entusiasmanti da vivere per uno sportivo di razza. E aggiunge: “Vorrei che oltre al mio nome venisse ricordato anche quello dei tanti ragazzi che arrivano dietro di me ma non per questo sono meno importanti“.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico