Home » Benessere » Torna l'ora legale … e i suoi piccoli fastidi

Torna l'ora legale … e i suoi piccoli fastidi

Stanotte torna l’ora legale, significa che tutti dovremo spostare le lancette del nostro orologio un’ora in avanti (dalle ore 2:00 alle ore 3:00). Un espediente che ormai da anni ci permette di risparmiare preziose ore di energia elettrica e che dunque fa bene alle nostre tasche e anche al nostro umore. Allungando artificialmente il giorno, infatti, godiamo di più della luce e la luce, come si sa, fa bene a mente e corpo. Ma tutto questo ha un piccolo prezzo da pagare.

Il tempo di adattamento al cambiamento infatti porta con sé alcuni piccoli fastidi, fisici ed emotivi. Nulla di grave, solo qualche giorno di pazienza e tutto si riequilibrerà. Ma nell’attesa vi aiutiamo a superare lo “shock” delle prime ore: insonnia, scarso appetito, irritabilità e affaticamento potrebbero sorprendervi nell’immediato. Siate preparati a contrastarli senza drammi e senza angoscia. Per superare questo momentaccio passeggero bastano 48 ore, al massimo 72 ma non di più. Come fare? Presto detto.

Modificate di poco gli orari del sonno e quelli della cena, magari mangiando e andando a letto un’ora prima. Fate pasti un po’ più ricchi per sostenere l’organismo durante il cambiamento, ma senza esagerare se no andrete ad appesantire il corpo già appesantito dalla mancanza di sonno.Prendete più sole possibile al mattino, la parte della giornata che dà una carica maggiore e che va aiutata con l’assunzione di vitamina D dai raggi del sole. Evitate di assumere farmaci antidepressivi o ansiolitici, anche se vi sentite scombussolati. L’adattamento al nuovo orario è un fenomeno naturale e innocuo che non deve essere accompagnato da sostegno chimico.

admin

x

Guarda anche

Yoga, benefici per grandi e piccini

Lo yoga fa bene a grandi e piccini. A rivelarlo è uno studio dell’Università canadese ...

Condividi con un amico