Home » Benessere » Meningite: usare il vento per prevenirla

Meningite: usare il vento per prevenirla

Si può prevenire una malattia rapida e aggressiva come la meningite soltanto misurando i venti? Se fossimo nel Medioevo forse qualcuno parlerebbe di ciarlataneria, ma qui si parla di uno studio veramente in atto in Africa e condotto dalla Columbia University (certamente non un nome qualunque) con il supporto della NASA. Ci sono elementi, nelle condizioni climatiche in certi periodi, che potrebbero preannunciare un’epidemia di meningite.

Lo studio parte da un caso avvenuto vent’anni fa, quando un’epidemia di meningite in Niger uccise 25.000 persone. Ci sarebbe un nesso tra la diffusione della malattia e l’intensità dei venti e tra questa e la saturazione dell’aria con la sabbia che essi portavano dal deserto. Non è ancora ben chiaro come ciò avvenga ma è proprio questo lo scopo dello studio e la ricerca che attualmente sta cercando anche una vaccinazione efficace. A dirigere tutto, il dottor Carlos Perez Garcia-Pando e colleghi, che hanno comparato l’incidenza delle meningiti in Niger nel corso degli ultimi trent’anni associandole con alcune variabili climatiche registrate nello stesso periodo di tempo.
I risultati sono stati resi pubblici sulla rivista Environmental Health Perspectives: i ricercatori americani, finora, hanno scoperto che la forza dei venti e la concentrazione delle polveri del deserto tra novembre e dicembre potrebbe preannunciare con un discreto vantaggio il pericolo meningite e dunque i medici potrebbero mettere in atto tutta la profilassi necessaria a evitare una diffusione capillare della malattia e la morte di molte persone.

admin

x

Guarda anche

Ecco tutti i danni di San Valentino

Festa romantica, festa sognante, festa dell’amore … Macché! San Valentino a volte può essere deleterio, ...

Condividi con un amico