Home » Benessere » La "camera del sale" che aiuta chi non respira bene

La "camera del sale" che aiuta chi non respira bene

I nostri nonni lo dicevano sempre: l’acqua del mare fa bene, l’aria di mare è tutta salute. Ma come fare se si vive lontano dal mare o se è inverno e stare in spiaggia non è decisamente consigliabile? Si può provare con la CAMERA DEL SALE, una serie di terapie mediche base di inalazioni che sfruttano le proprietà dello iodio e dell’acqua di mare per aiutare chi ha problemi respiratori.

Se n’è parlato a Bari, al VII Convegno Nazionale di Pediatria ‘Medieterranea’ analizzando alcune ricerche in proposito come per esempio quella presentata dal convegno internazionale degli otorinolaringoiatri che ha riconosciuto come la “camera del sale” offra numerosi vantaggi in particolare ai bambini con problemi di espettorazione, con difficoltà di riequilibrare le mucose e in generale nei piccoli malati che si trascinano dietro per settimane certe pesanti influenze. La malattia dura meno, il bambino si riprende più in fretta recuperando anche il riposo notturno e accorcia anche il tempo di assenza da scuola.

Le terapie avvengono in ambienti simili alle grotte, con forte presenza di sale sulle pareti, sale che viene nebulizzato da un apposito dispositivo medico in modo che i pazienti possano inalarle come se fosse un aerosol in versione gigante, infatti si chiama AEROSAL. In due settimane di applicazioni i sintomi rientrano, i pazienti (specialmente i bambini) ne traggono immediato beneficio e in più c’è la comodità di poter usufruire della cura dello iodio anche se non è stagione di mare e se si vive al centro di Milano! Basta informarsi sulla “camera del sale” più vicina a casa vostra.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: sta per scadere la proroga

Il Ministero della Salute ha voluto chiudere tutti e due gli occhi, dopo il primo ...

Condividi con un amico