Home » Benessere » Lorenzin tuona: "Niente tagli alla sanità!"

Lorenzin tuona: "Niente tagli alla sanità!"

Il messaggio, la dinamica ministra della Salute, Lorenzin, lo ha rivolto direttamente al collega che dirige il Ministero dell’Economia, Piercarlo Padoan, il quale per gestire al meglio il Documento di Economia e Finanza per la revisione di spesa deve effettuare dei tagli e sta pensando di colpire ancora una volta e sempre più a fondo la sanità italiana.

Due miliardi, per dirla in parole povere. Ricavati tutti dalla scure che si abbatterà su ospedali e strutture e mezzi necessari per la salute delle persone. Beatrice Lorenzin scatta su e non ci sta: “Spero che quelle che sto leggendo sui giornali siano solo indiscrezioni perché noi abbiamo bisogno di miliardi di euro di investimenti, non più di tagli!”, tuona decisa.
La ricerca italiana è fra le migliori al mondo e così molti settori della nostra sanità. Ma entrambe stanno per soffocare, private dei mezzi e del sostegno necessario per continuare a migliorarsi. Per il ministro Lorenzin occorre dunque ponderare bene, senza fare “colpi di testa”. Spiega che ci vuole un serio e dettagliato “processo di riorganizzazione che possa durare da uno a tre anni e che porterebbe ad un recupero stimato attorno ai 10 miliardi, da reinvestire nella sanità con allocazioni puntuali e trasparenti”. Niente tagli lineari, insomma, ma operazioni mirate e ragionate se proprio è necessario farle. Lorenzin è dura anche sull’argomento chiusura e accorpamento delle strutture, incluse le ASL: “I risparmi non si fanno con l’accetta ma richiedono ingegneria sanitaria e fiscale

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico