Home » Benessere » Psicologia: siamo pessimisti dalla nascita e non controlliamo le emozioni

Psicologia: siamo pessimisti dalla nascita e non controlliamo le emozioni

Non è il primo studio condotto sull’argomento, ma è una delle ennesime conferme quella che giunge dalla Michigan State Unviersity (USA) relativa all’origine dell’ottimismo e del pessimismo che, a quanto pare, affonda davvero le proprie radici nel cervello. E’ visibile attraverso l’attivazione di aree neurali ben precise che non lasciano dubbi su chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi sempre mezzo vuoto. Non carattere, quindi, ma struttura fisica precisa.

I ricercatori americani hanno chiesto a 71 volontari di guardare una immagine. Essa rappresentava una donna con un coltello alla gola, impugnato da mani maschili. Lo scopo era quello di immaginare un finale e, subito dopo, di compilare un questionario sulla propria vita di tutti i giorni. E’ stato interessante notare come -durante l’osservazione diretta dell’attività cerebrale- i pessimisti “di natura” non solo non riuscivano a immaginare un finale positivo ma attivavano molte più aree del cervello, rispetto agli ottimisti (i quali non sempre davano all’immagine un lieto fine).

A parità di situazione (entrambi davano un finale tragico) il cervello dei pessimisti era comunque due volte più attivo di quello degli ottimisti. Ciò significa che essi hanno un cervello regolato ancora su ritmi primitivi, dove il pericolo visionato è un possibile pericolo reale che invita il cervello a mettersi in allarme. I pessimisti insomma immaginano tutto ciò che vedono in negativo e proiettato su se stessi, mentre gli ottimisti -anche quando vedono meno positivo- sanno scindere le due cose. I pessimisti non sanno controllare le emozioni e questa è una caratteristica che li segue fin dalla nascita. Rimane da verificare se sia davvero innata o indotta da particolari situazioni per le quali la loro struttura cerebrale è comunque predisposta.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico