Home » Benessere » Un microchip per fermare il dolore cronico. Ora è realtà a Pisa

Un microchip per fermare il dolore cronico. Ora è realtà a Pisa

Nessun farmaco, nessun massaggio. Da oggi in poi il dolore si manda via con un clic. Succede a Pisa dove in queste ore è stato portato a termine il primo intervento di questo tipo, ovvero l’impianto di un micro-chip sotto la pelle in un paziente all’ospedale Santa Chiara allo scopo di controllare il dolore cronico di cui l’uomo soffriva ormai da troppo tempo. Creato in California, il minuscolo dispositivo (1mm di diametro) controlla nervi e tessuti elettronicamente.

L’innesto è avvenuto tramite iniezione sottocutanea, presso il reparto di Terapia del Dolore, ed è la prima volta in Italia che si sperimenta questo metodo per annullare le sofferenze di chi deve combattere ogni giorno con dolori costanti, come per esempio emicranie, mal di schiena, dolori articolari … o con chi deve combattere i dolori derivanti dalla chemio. L’intervento di Pisa è stato eseguito dal professor Giuliano De Carolis il quale spiega come questo chip contiene al suo interno un sistema che intuisce i segnali inviati dal corpo e riconosce la zona su cui agire.

Tramite i segnali elettrici poi invia comandi direttamente ai nervi e ai tessuti biologici, placando l’infiammazione esattamente là dove serve. Si evitano così le dipendenze da farmaci, gli effetti collaterali e gli abusi. Inoltre la particolare struttura di questi nuovi dispositivi non prevede nè fili nè batterie, in quanto funziona “wireless” ovvero come una chiavetta web, come i nostri smartphone. Da questo punto di vista è una comodità e una sicurezza per il paziente che, al momento di una eventuale sostituzione, dovrà solo farsi operare un piccolo taglietto risolvibile con qualche giorno di cerotto e via.

admin

x

Guarda anche

Tablet causano ritardo nel linguaggio dei bambini

Tablet e dispositivi elettronici possono causare un ritardo nel linguaggio dei bambini. A sostenerlo sono ...

Condividi con un amico