Home » Benessere » Via ai test di Medicina (che intralciano ancora la Maturità)

Via ai test di Medicina (che intralciano ancora la Maturità)

Si stanno svolgendo in questi giorni i test di ingresso per le facoltà di Medicina e Odontoiatria che verranno seguiti, nelle prossime settimane, da quelli di Veterinaria e dalle altre facoltà a numero chiuso. Aprile invece di luglio, una scelta nata per cercare di non intralciare gli esami di Maturità ma che di fatto continua a intralciarli eccome! Infatti gli studenti snobbano lo studio per l’esame per prepararsi al meglio per i test.

L’ennesimo “pasticcio” all’italiana nasce cercando di imitare, ancora una volta, la struttura scolastica americana e inglese. In questi Paesi, in effetti, gli esami di ammissione si svolgono durante l’ultimo anno del liceo ma c’è da considerare che il loro ultimo anno di liceo è dedicato solo e soltanto a prepararsi per l’ingresso universitario. In poche parole, la loro “maturità” coincide con l’idoneità universitaria e le due cose possono coesistere senza drammi. Da noi non è così, considerando che si tratta di due cose diverse e che spesso i ragazzi dell’ultimo anno di liceo sono anche indietro con i programmi di studio tradizionali.

Per questo test di Medicina 2014 si sono presentati in 64.000 e stanno affrontando prove di cultura generale che poco hanno a che vedere con la formazione medica e soprattutto che toccano autori e argomenti che i ragazzi non affronteranno mai al liceo. Ma anche il test specifico di medicina non scherza, con domande che spesso vengono trovate “assurde” perfino da grandi primari dei migliori ospedali italiani. Un sistema che va certamente riformato e ridefinito, pensando alle esigenze degli studenti italiani e non a quelli americani! Un sistema che deve puntare a capire chi ha davvero una vocazione medica e preferirlo a chi, invece, fa questo test per divertimento o per far piacere a mammà.

admin

x

Guarda anche

Cucina vegana? A volte è più grassa dell’onnivora

Siamo sicuri che vegano uguale salute? Non tanto. Prima di tutto perché togliendo alcune proteine ...

Condividi con un amico