Home » Benessere » Ebola: nessun rischio per l'Italia

Ebola: nessun rischio per l'Italia

La gente si sta allarmando perchè nello stesso momento in cui tutti i TG parlano della diffusione in Africa del virus emorragico Ebola, si susseguono le notizie degli sbarchi di migliaia di persone provenienti proprio dall’Africa (3.000 in una sola settimana in Sicilia). Si comincia a parlare sempre di più del pericolo di questo virus che in Guinea sta seminando fin troppe vittime e che si è già diffuso anche in Liberia.

Le rassicurazioni di medici ed esperti dicono che il virus si può circoscrivere, che se l’area di contagio viene subito isolata il pericolo si può arginare o scongiurare. Inoltre, l’incubazione è di pochi giorni, quindi è difficile che una persona contagiata possa affrontare un lungo viaggio senza sapere di essere malata. Finora non si sono registrati casi di sospetto contagio nè tra i profughi sbarcati in queste ore nè tra viaggiatori e il Ministero rassicura che non esistono pericoli per il nostro Paese.
Non c’è nessun rischio ma sono state comunque “rafforzate in via cautelativa le misure di sorveglianza nei punti di ingresso internazionali”. Il comunicato del ministero della Salute dice anche che l’OMS attualmente non sta nemmeno raccomandando restrizioni di viaggi e di movimenti di persone, nè di mezzi di trasporto e merci. Ciò a conferma che nonostante la diffusione in Guinea e Liberia, e i sospetti di alcuni possibili contagi in Sierra Leone e Mali, il rischio di infezione è effettivamente molto basso. Basta seguire alcune regole base di profilassi e evitare, se possibile, viaggi in quelle zone fino a rientrato allarme.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico