Home » Benessere » I medici inglesi visitano con "Skype"

I medici inglesi visitano con "Skype"

Nell’era 2.0 (che significa, era di Internet) ormai tutto passa per lo schermo del computer: i libri elettronici, le ricette elettroniche, le sedute di psicanalisi. Mancava solo il consulto medico, anche se c’erano stati già dei tentativi e più di un sito offre visite online. In Inghilterra però le cose le fanno sul serio e hanno cominciato a introdurre l’uso di Skype negli ambulatori medici.

Per ora è solo una sperimentazione che coinvolge i medici di base, categoria che tra l’altro in Inghilterra è quasi in via “di estinzione”, al punto che si richiedono medici dall’estero. Forse per aiutare il lavoro di questi pochi medici rimasti a dividersi tra troppi pazienti, si è deciso di effettuare le visite anche tramite il noto canale di conversazione elettronica. Facile da usare -basta una videocamera e la linea telefonica- permetterà a molte persone, anche disabili, di evitare le lunghe file agli ambulatori.

Il Ministero della Salute di Londra aveva già invitato i medici a venire incontro alle esigenze del malato, prolungando gli orari di apertura anche alle ore della sera e ai fine settimana, così che la gente libera dal lavoro dedicasse più tempo al dottore. Ma l’introduzione di Skype intende aiutare sia i pazienti che i medici che, in tal modo, possono velocizzare visite e diagnosi, sebbene in caso di approfondimenti dovranno comunque chiedere all’assistito di venire in studio. Il progetto riguarderà almeno 7 milioni di pazienti, costerà qualcosa come 50 milioni di sterline ma aprirà una nuova strada della diagnosi medica che sicuramente metterà d’accordo tutti.

admin

x

Guarda anche

Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile: servono cure mirate

Ogni tre minuti nel mondo un bambino muore di cancro. In occasione della XVI Giornata ...

Condividi con un amico