Home » Benessere » Specializzazione di medicina: finalmente parte il concorso nazionale

Specializzazione di medicina: finalmente parte il concorso nazionale

Forse qualcuno non voleva che si facesse. Qualcuno ci sperava proprio che finisse nel dimenticatoio ma così non è stato e il concorso nazionale per la specializzazione medica finalmente vedrà la luce. Lo ha pianificato l’ex ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, e oggi lo sta mettendo in atto il suo successore, Stefania Giannini. Il bando verrà emanato entro luglio e gli esami saranno previsti per l’autunno, possibilmente per il mese di ottobre.

Il lavoro dei due ministri è solo all’inizio e sta procedendo rapidamente per fare in modo che dal 2015 tale bando esca ogni anno in febbraio e che gli esami vengano eseguiti massimo 60 giorni dopo l’uscita del bando. Il bando in uscita a luglio spiegherà per filo e per segno tutte le modalità di svolgimento del concorso ma alcune anticipazioni possiamo già darle, ad esempio che le prove scritte avverranno per via telematica, o che le domande saranno a scelta multipla e che si potranno indicare fino a 4 scuole diverse come scelta.

Il test si svolgerà via computer, in sedi dotate della strumentazione tecnologica adeguata, dunque potrebbe voler dire che si svolgeranno in sedi diverse per ogni città evitando i viaggi, le file e soprattutto le mega-classi da mille banchi organizzate nelle palestre. La prova avrà due tempi: il primo, con domande relative ad argomenti di medicina e chirurgia, il secondo più simile a un esame di autovalutazione, domande psicologiche ma anche domande di competenza nelle quali i candidati dovranno dimostrare di saper affrontare scenari predefiniti usando dati clinici, diagnostici e analitici. In gioco ci saranno anche i titoli: 15 punti di valutazione finale da aggiungere ai 2 punti della laurea, 13 per il curriculum degli studi, 5 punti per gli esami fondamentali.

admin

x

Guarda anche

Bambini che dormono male invecchiano prima

Il sonno dei bambini è legato alla longevità. A sostenerlo è uno studio condotto da ...

Condividi con un amico