Home » Benessere » Tiroide: c'è un "fattore razza" che caratterizza le malattie

Tiroide: c'è un "fattore razza" che caratterizza le malattie

La tiroide è una ghiandola che abbiamo tutti, che è molto utile nella nostra vita, ma che può dare diversi fastidi. Non è ancora chiaro come e perchè colpisca alcuni e altri no, ma di sicuro il suo funzionamento o non funzionamento è legato anche a fattori ambientali e di razza. Ad esempio, in Italia colpisce molto di più al sud, con picchi altissimi nella zona orientale della Sicilia (da cui l’ipotesi che c’entri il materiale vulcanico con cui sono costruite le case).

Altri studi internazionali stanno puntando l’obiettivo sulla tiroide e sui suoi disturbi. La malattia di Graves, ad esempio, è un altro dei disordini che colpisce questa ghiandola e, secondo una ricerca condotta in Australia, pare colpisca più i neri e le persone originarie dell’Asia e delle Isole del Pacifico, rispetto ai bianchi “occidentali”. La ricerca, pubblicata sul Journal of American Medical Association, è stata condotta dagli scienziati del QIMR Berghofer Medical Research Institute, in Queensland, Australia e per portarla a termine sono stati coinvolti militari attivi e in servizio, di età compresa fra 20 e 54 anni.

Si è potuto così vedere che i tassi della tiroidite di Graves e di un’altra malattia autoimmune legata alla tiroide, la malattia di Hashimoto, possono variare in base all’etnia. In 14 anni di studio si sono verificati 1378 casi di malattia di Graves nelle donne e 1388 casi negli uomini, ma con percentuali più elevate nelle persone di razza africana o asiatica e con picchi considerevoli anche nei soggetti originari delle isole, mentre i bianchi rimanevano su percentuali basse o nulle. Analizzando più a fondo, si vede che in media la malattia di Hashimoto colpisce più bianchi che neri, mentre quella di Graves il contrario.

admin

x

Guarda anche

Inquinamento prima causa infertilità maschile

L’inquinamento è la prima causa dell’infertilità maschile. Gli ultimi dati relativi alla fertilità degli uomini ...

Condividi con un amico