Home » Benessere » L'aumento del consumo di caffè riduce il rischio di incorrere nel diabete di tipo 2

L'aumento del consumo di caffè riduce il rischio di incorrere nel diabete di tipo 2

Un recente studio effettuato presso il Department of Nutrition della Harward University’s School of Public Health e pubblicato sulla rivista Diabetologia dell’Associazione Europea, ha mostrato che assumere caffè costantemente sarebbe utile e vantaggioso per evitare di soffrire di diabete di tipo 2. Sono stati esaminati ben 130 milioni di persone, considerando in particolare le loro abitudini alimentari e, al termine si è potuto constatare 7269 casi. Tale ricerca afferma quindi che vi è una correlazione tra l’aumento dell’assunzione del caffè e la riduzione del rischio di incorrere nel diabete di tipo 2, infatti, secondo i ricercatori aumentare l’assunzione di almeno una tazza e mezza di caffè nell’arco di un periodo di quattro anni comporterebbe la riduzione dell’11% della possibilità di contrarre tale patologia, viceversa, una diminuzione dell’assunzione comporterebbe un aumento del rischio pari al 17%. Per chi invece assume il te o il decaffeinato non sono stati rilevati benefici. Per gli amanti del caffè sapere che tale bevanda possa essere un rimedio contro tale patologia è di certo una buona notizia. Occorre ricordare che è necessario condurre uno stile di vita sano, mangiando in modo equilibrato e praticando attività fisica per poter evitare tale disturbo.

di Ilaria Musetta 

admin

x

Guarda anche

Giornata internazionale del caffè: 6 consigli per servirlo al meglio

Negli scorsi giorni si è celebrata la giornata internazionale dedicata al caffè. Il caffè è ...

Condividi con un amico