Home » Benessere » Mammografia: è sempre importante

Mammografia: è sempre importante

Mammografia: è utile o dannosa? Per tanti anni è stata il cavallo di battaglia delle campagne di prevenzione, che indicavano in questo esame approfondito l’aiuto più importante per individuare i tumori al seno in tempo utile. Poi alcune ricerche inglesi hanno un po’ demolito questa teoria e azzerato la fiducia di medici e pazienti sul test. Hanno rincarato la dose i canadesi, al punto che ormai si sconsigliava la mammografia sul web.

In effetti stati come la Svizzera hanno smesso da tempo di eseguire mammografie, anche per non esporre le donne a radiazioni a loro dire inutili. Tuttavia gli esperti tornano a porre un dubbio: nonostante la grandezza e l’accuratezza dello studio canadese (90.000 donne in 25 anni) si tratta di uno studio che non tiene conto delle nuove tecniche di test applicate anche alla mammografia. In 25 anni tante cose sono cambiate, oggi l’esame è più diretto, più preciso e molto meno dannoso a livello di radiazioni utilizzate. Inoltre lo studio canadese poneva come limite di poca sicurezza la sopravvivenza o meno delle pazienti, dopo il test.

Pure questo elemento è legato alla lunghezza dell’osservazione. In 25 anni sono cambiate sia le tecniche diagnostiche che le cure, dunque la sopravvivenza non è solo dovuta all’individuazione del tumore ma anche a come lo si cura dopo. La mammografia, in realtà, rimane uno strumento molto utile perchè individua anche noduli profondi e piccolissimi. Noduli che nessuna mano potrà mai sentire al tatto ma che possono esistere, ben nascosti tra le ghiandole. Vero che molti di questi micro-noduli sono benigni e quasi sempre non evolvono in peggio, ma se esiste anche un solo caso di nodulo maligno nascosto … l’unica soluzione rimane ancora oggi la mammografia.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico