Home » Benessere » Fecondazione eterologa: boom di richieste, ma …

Fecondazione eterologa: boom di richieste, ma …

Non ha avuto alcun effetto lo scandalo dello scambio degli embrioni, la cassa di risonanza del via libera alla fecondazione eterologa avvenuto 20 giorni fa è stato sicuramente più forte e ha avuto un richiamo incredibile per tutte quelle coppie che aspettavano da anni una occasione simile. Oggi pare che siano oltre 3.000 le nuove richieste per sottoporsi alla terapia che permetterà a molti di diventare genitori.

Un boom di richieste che ha messo in crisi un po’ tutte le strutture, anche se c’era da aspettarsi una reazione simile. Da parte dei centri privati (gli unici finora autorizzati a eseguire fecondazione eterologa) c’è entusiasmo e voglia di cominciare, sebbene un tale assalto di richieste metta un po’ in allarme il personale. Questi centri sarebbero in effetti pronti al cento per cento a effettuare gli interventi ma non possono essere sommersi di lavoro dall’oggi al domani. Occorre che il Ministero dia chiare indicazioni su come muoversi, sia ai medici che ai cittadini.

Inoltre è difficile mettersi subito al lavoro, per lo meno nel breve termine, perchè prima occorre aspettare la pubblicazione delle motivazioni che hanno spinto la Consulta a liberare la fecondazione eterologa per tutti. In tal modo leggeremo fatti e condizioni e capiremo di più su tutto. Inoltre bisogna valutare alcuni problemi che nemmeno il Ministero potrà risolvere subito: il recepimento delle norme europee di sicurezza, per esempio, che erano già state considerate per la procreazione assistita omologa con una norma primaria e che adesso devono essere adattate a questo nuovo intervento. Esistono poi le grane dei tanti ricorsi di genitori che hanno dovuto spendere migliaia di euro per ottenere la fecondazione eterologa all’estero e che oggi si sentono “beffati” e pretendono risarcimenti. Saranno molte le cose da capire e da risolvere quindi si invita alla calma e alla pazienza … sebbene “pazienza” sia una parola pesante per chi aspetta da anni di avere un figlio.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico