Home » Benessere » Stamina: ieri proteste dei pazienti e conferenza di Vannoni

Stamina: ieri proteste dei pazienti e conferenza di Vannoni

Si è svolta ieri, 5 maggio, come promesso la grande protesta dei pazienti che starebbero ricevendo benefici dalla cura Stamina e che vorrebbero continuare le infusioni. Si tratta di alcuni adulti ma in maggioranza di genitori di bambini che, a loro dire, stanno migliorando a vista d’occhio grazie alle cure di Davide Vannoni e non vogliono assolutamente interromperle. Hanno protestato per farsi ricevere presso gli Spedali Civili di Brescia, i quali rimangono sulla posizione del “no” e rischiano una denuncia promessa dalla Stamina Foundation.

L’ultimo simbolo della protesta è Daniele Tortorelli, un bambino ricoverato da poco dopo una lunga battaglia legale, i cui parenti spiegano di avere “la documentazione delle analisi che mostra come le piastrine stiano scendendo di settimana in settimana. Quando Daniele faceva le infusioni le aveva ai valori minimi medi, ad oggi sono scese e nelle prossime settimane probabilmente caleranno ancora con il rischio di emorragie e di morte.” Insomma, da quando ha interrotto le cure di Stamina il bambino sta peggiorando a vista d’occhio, mentre prima aveva speranze di farcela.

In attesa fuori dall’ospedale, anche una bambina affetta da tetraparesi spastica che grazie alle cure di Stamina starebbe migliorando. E naturalmente c’erano pure Marino Andolina e Davide Vannoni, quest’ultimo ha poi tenuto una conferenza stampa per parlare ai giornalisti anche della sua candidatura con la lista IO CAMBIO per le europee. Dichiara senza dubbio alcuno che le cure funzionano, che ci sono le prove e che l’ospedale di Brescia non può rifiutarsi di applicare le infusioni. Rincara la dose Andolina: “Gli Spedali non hanno più alibi: oggi ho proposto di vicariare i loro medici, visto che il direttore non vuole scrivere un ordine di servizio, e adesso dovrà prendere lui una posizione e dire no in prima persona rispondendo delle conseguenze“.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico