Home » Benessere » Campioni e star tra i piccoli "capitani coraggiosi" malati

Campioni e star tra i piccoli "capitani coraggiosi" malati

Se sei uno sportivo, la tua battaglia è vincere una partita, un campionato, un’olimpiade. Se sei un bambino malato, la tua battaglia è continuare a vivere. Una “partita” certamente più dura e importante che ha bisogno di un sostegno di squadra fortissimo. Ed ecco perchè l’idea del ministro della Salute, Lorenzin, piace a molti. Si chiama CAPITANI CORAGGIOSI e non perchè dei veri capitani e campioni sportivi giocheranno insieme ai bambini malati, ma perchè i “capitani coraggiosi” sono proprio loro: i bimbi.

La “squadra” di questi piccoli eroi è composta da medici, infermieri, familiari, amici e naturalmente anche dal calciatore preferito, dalla ballerina o atleta preferita. Il progetto partirà dal policlinico romano Umberto I dove il calciatore della Roma, Federico Balzaretti, ha incontrato i bambini in reparto. A ogni bambino verrà dato qualche gadget, dei regali e un quaderno su cui elencare la propria squadra del cuore ma anche la squadra delle persone che gli sta accanto.

Federico Balzaretti, che ha regalato berretti e magliette con autografo, ha accettato di farsi fotografare con i bambini e ha rivelato di sentirsi pieno di soddisfazione per essere riuscito a portare sorrisi e svago ai piccoli malati, che vivono giorni tanto difficili, e alle famiglie che soffrono con loro. Si spera che molti altri sportivi e personaggi famosi aderiranno all’iniziativa che, un domani, potrebbe essere allargata anche agli adolescenti sulla scia di quel grande successo televisivo che è stata la serie BRACCIALETTI ROSSI, mandata in onda dalla Rai lo scorso inverno.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: sta per scadere la proroga

Il Ministero della Salute ha voluto chiudere tutti e due gli occhi, dopo il primo ...

Condividi con un amico