Home » Benessere » Tribunali contro Stamina, che intanto riprende la raccolta fondi

Tribunali contro Stamina, che intanto riprende la raccolta fondi

Stamina al centro dell’attenzione, ancora e sempre. Stavolta non per bocca del suo fondatore, Davide Vannoni (candidato alle europee con “Io Cambio” senza successo) ma per uno scontro legale con due tribunali che vorrebbero imporre la cura ma Stamina ormai è in piena crisi e oltre a non avere fondi non ha più nemmeno medici. I due tribunali coinvolti sono Pesaro, nelle Marche, e Ragusa, in Sicilia.

La prima sentenza, emessa dal tribunale di Pesaro a favore di un bambino malato di Morbo di Krabbe, ordina al presidente dell’ordine dei medici di Brescia di trovare qualcuno che continui la cura sul piccolo Federico. In contemporanea, il tribunale di Ragusa ordina al direttore degli Spedali Civili di Brescia di contattare chiunque sia in grado di fornire le cure a una bambina siciliana malata di sindrome di Niemann Pick. E mentre da Brescia si difendono ricorrendo allo stop del ministero e alla mancanza di fondi di Stamina, ecco arrivare ancora dalla Sicilia –da Marsala- l’ennesima richiesta del tribunale che impone la ripresa delle cure per il piccolo Gioele affetto da SMA.

Risponde Vannoni per tutti: “Ci mancano i soldi, stiamo conducendo campagne di raccolta per trovarli e speriamo ancora nelle donazioni“. La speranza risiede anche nel Movimento Stamina, che oggi è divenuto una onlus e sta tesserando soci arrivando già a una cifra di 4.800 euro, che sono ancora molto pochi per coprire i costi della ripresa delle cure. Forse si riuscirà a praticare una o due infusioni, non di più, e si dovrà scegliere se farne due a due pazienti diversi o due a uno solo, dando così vantaggio a uno e togliendolo agli altri. Tutto questo avviene mentre continua l’indagine sulla truffa che avrebbero perpetrato Vannoni e i suoi ai danni di altri pazienti che aspettano anche essi dei soldi, ma di risarcimento.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico