Home » Benessere » Ennesimo paradosso "Stamina": il vice di Vannoni lavorerà per ordine del giudice

Ennesimo paradosso "Stamina": il vice di Vannoni lavorerà per ordine del giudice

E’ indagato per truffa, insieme a Davide Vannoni, nessuno più si fida di lui e gli Spedali Civili di Brescia lo tengono a distanza. Intanto Marino Andolina, vice del fondatore di “Stamina”, dovrà tornare a lavorare per ordine del giudice del tribunale di Pesaro! L’ennesimo paradosso di questa polemica infinita che vede il discusso metodo Stamina dichiarato fuorilegge dal governo italiano, dalla scienza mondiale ma non dai singoli tribunali provinciali.

E’ da poco morta la bimba di 2 anni per la quale il tribunale di Ragusa aveva ordinato la ripresa delle cure, ripresa che non si è mai fatta perchè non si trova più nessun medico disposto a farla. Ora il tribunale di Pesaro nomina Andolina “commissario ad acta” per le infusioni delle staminali da eseguire sempre agli ospedali di Brescia. E, forte di tale nomina, ieri Andolina si era presentato sul posto di lavoro ma ancora una volta non era stato fatto entrare. Oggi lui protesta e giura che entrerà con i carabinieri al seguito e che, se nessun medico vuole eseguire le cure, ci penserà lui stesso. In fondo si tratta di fare qualche iniezione!

Intanto la Regione Lombardia chiede chiarezza, vuole sbloccare una volta per tutte questa ingarbugliata situazione. E mentre la politica cerca una via d’uscita e le indagini legali continuano, i genitori dei bambini malati … come quelli di Celeste, la bimba veneta trattata con infusioni Stamina che per prima portò alla ribalta questa cura… vengono a Brescia per sostenere quelli che per loro sono salvatori di vite umane. Dice Andolina: “Loro sperano ancora e sanno che potrei farlo io il trattamento anche se per ora è sospeso. E i bimbi, intanto, muoiono soffrendo...”.

admin

x

Guarda anche

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

  Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava ...

Condividi con un amico