Home » Benessere » Depressione: una piccola molecola determina la resistenza ai farmaci

Depressione: una piccola molecola determina la resistenza ai farmaci

Uno dei problemi dell’uso continuo di farmaci è che molto presto il corpo si abitua e, di questi tempi, la resistenza ai farmaci è molto più frequente proprio perchè vi siamo abituati fin da piccolissimi. Nei casi di malattie legate alla psiche, come i disturbi alimentari, il panico, la depressione, la resistenza a un farmaco può essere la linea sottile che separa la vita dalla morte. Per questo la ricerca tende sempre ad andare oltre.

I ricercatori della McGill University e dell’Istituto Douglas hanno recentemente individuato una molecola che potrebbe lasciar capire se ci sia o meno una risposta alle terapie e dunque quali e quante terapie usare. Pubblicata su Nature Medicine, la ricerca ha di fatto dimostrato che esiste una molecola molto piccola -chiamata MIR 1202– la quale viene espressa a livelli molto bassi nel cervello dei soggetti depressi. La molecolina regolamenta un importante recettore del neurotrasmettitore glutammato, è presente solo negli uomini e nelle scimmie e potrebbe essere un ottimo marcatore per capire la resistenza ai farmaci di una determinata persona.

I test condotti sia su persone sane che su persone malate hanno confermato l’ipotesi iniziale. I pazienti che non rispondevano alle cure farmacologiche avevano livelli di MIR 1202 molto bassi, ma se si trovava il modo di farli alzare la risposta c’era e il farmaco agiva benissimo contro la depressione. Sapere da cosa dipende l’inefficacia di molti medicinali, e che dipende di fatto da un problema del corpo del paziente, aiuterà moltissimo i terapeuti a decidere una cura, a valutare i progressi del paziente e aiuterà i ricercatori a produrre nuovi e migliori farmaci per la cura anti depressiva.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico