Home » Benessere » La stretta di mano potrebbe indicare il nostro stato di salute fisica

La stretta di mano potrebbe indicare il nostro stato di salute fisica

La prossima volta che stringerete la mano a un medico state attenti a come lo fate. Potrebbe guardarvi negli occhi e dire: lei si ammalerà di cancro! Gli psicologi ci avevano già detto che la stretta di mano denota il carattere della persona, se è coraggiosa, debole, succube, determinata e così via. Ma nessuno ci aveva detto che un gesto così semplice potrebbe svelare anche diagnosi pesanti come quella del cancro.

Lo fa adesso un nuovo studio pubblicato sulla rivista “Supportive Care in Cancer”, condotto dall’università canadese di Concordia. I ricercatori che qui operano hanno messo a punto un rilevatore di energia che chiamano “dinamometro” e che, applicato alla stretta di mano, capisce in base alla forza con cui stringete il vostro futuro da sani o malati. In tal modo è possibile anche determinare quali tipi di interventi -farmacologici, clinici, nutrizionali- possono essere utili alla prevenzione o alla cura di determinate malattie come, appunto, il cancro. Ma davvero è possibile capirlo solo da una stretta di mano più o meno energica?

Il dinamometro in realtà è stato pensato più per le persone che hanno la stretta di mano “moscia” apposta per capire se il loro sia un problema di muscoli, di energia fisica o di pura pigrizia. Valutando alcuni dati in proposito si è poi visto che chi ha la stretta debole tende ad essere esposto a maggior rischio di cancro. Ma non certo per via della stretta di mano … al contrario. La stretta di mano denota una debolezza generale che potrebbe indicare una grave malattia in arrivo. Un campanello d’allarme insomma. Dunque valutate bene il vostro modo di salutare, per non trovarvi in situazioni imbarazzanti come: “Piacere di conoscerla, lei dovrebbe ricoverarsi!”

admin

x

Guarda anche

Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile: servono cure mirate

Ogni tre minuti nel mondo un bambino muore di cancro. In occasione della XVI Giornata ...

Condividi con un amico