Home » Benessere » Stupefacenti e infertilità maschile

Stupefacenti e infertilità maschile

Una recente ricerca condotta presso l’Università di Sheffield e pubblicata sulla rivista “Human Reproduction” ha mostrato come l’assunzione di sostanze stupefacenti possa in qualche modo influire sulla riproduttività maschile. Infatti lo studio, che mai precedentemente era stato effettuato, ha rivelato che l’uso della cannabis inciderebbe sulla fertilità maschile, addirittura potrebbe comportare la sterilità, in quanto causerebbe un indebolimento degli spermatozoi e quindi l’incapacità di fecondare. Questa è la dimostrazione di come gli stili di vita possono influire, in questo caso la riproduttività maschile. Sono stati analizzati un numero vasto di individui, ben 2249, al termine del quale, è stato possibile giungere alla conclusione che vi è una correlazione tra il consumo di stupefacenti e l’infertilità maschile. Diversamente da quanto si crede, l’alcol, il fumo, il sovrappeso e l’utilizzo di boxer o jeans stretti non incidono sulla forma e sulle dimensioni dei gameti e quindi ciò non causerebbe l’infertilità.

di Ilaria Musetta

admin

x

Guarda anche

Se lo Stato paga la cannabis….

Ci sono 11 regioni italiane che già da tempo stanno sperimentando l’uso della Cannabis per ...

Condividi con un amico