Home » Benessere » In attesa della Giornata del Donatore di Sangue, ecco la situazione in Italia

In attesa della Giornata del Donatore di Sangue, ecco la situazione in Italia

Per fare un regalo dovete: avere un’età compresa tra i 18 e i 60 anni, pesare più di 50 chili ed essere in buone condizioni di salute. Questo regalo che richiede tanti requisiti è il vostro sangue, strumento prezioso per salvare vite umane, dono generoso e utile sia per il prossimo che per voi stessi, perchè il sangue tolto si rigenera più sano e vivo in poche ore. Domenica sarà la GIORNATA MONDIALE DEL DONATORE DI SANGUE e l’Avis vuole celebrarla concretamente.

Purtroppo il 2014 è cominciato male, con un calo -negli ultimi 4 mesi- di 1.500 donazioni rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Si dà la colpa di questo alla crisi, tanto per cambiare, e forse è vero che la gente è più portata a pensare ai bisogni propri che a quelli degli altri, di questi tempi. E’ anche possibile che molti donatori, soprattutto i giovani, abbiano cambiato sede o Paese e per un periodo non abbiano più frequentato i centri di donazione. Ma è importante ricordare che, con l’estate, le donazioni caleranno ancor di più per questo l’Avis sta tentando il tutto per tutto (anche un “flash mob”) per fare informazione su questo tema importante.

Per incoraggiare la gente a donare, sfatiamo alcuni miti: donare sangue non fa male, fa bene, rigenera l’organismo; non è vero che porta via molto tempo (solo 20 minuti) e in più vi permette un giorno di ferie giustificatissimo; non è vero che si sviene, a meno che non siate fortemente impressionabili (può darsi che capiti a qualcuno, la prima volta) … prima di ogni donazione viene misurata la pressione e se siete a rischio svenimento verrete mandati via prima di iniziare; non è vero che si rischiano malattie, perchè tutti gli aghi e le sacche sono nuovi di zecca e usa e getta. Un dato sconfortante: aumentano gli incidenti stradali e dunque aumenta la richiesta di sangue. Un dato incoraggiante: i donatori più assidui spesso sono gli immigrati, soprattutto quelli di fede musulmana, per i quali “il dono” è una legge sacra lasciata dal profeta Maometto e non avendo molto in casa donano spesso e volentieri il sangue.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico