Home » Benessere » Medicina libera dagli esami: è davvero una buona idea?

Medicina libera dagli esami: è davvero una buona idea?

Dopo anni e anni di lotte, finalmente gli studenti italiani hanno ottenuto una vittoria: quella di vedere il ministro dell’Istruzione, Giannini, decretare la soppressione degli odiosi test di ammissione a Medicina. Liberi da questa ghigliottina –scusate il gioco di parole- si va verso una vera e propria “rivoluzione francese” col metodo di iscrizione copiato da Parigi, ovvero ingresso libero per tutti e selezione nel corso degli anni su materie già studiate.

Esultano i ragazzi, un po’ meno quelli rimasti fuori durante questi anni per colpa dei test micidiali, un po’ meno le università. Ci spiega perché la giornalista scientifica Daniela Minerva, dalla sua rubrica online sul sito di Repubblica. Secondo lei, tanto per cominciare, l’ingresso a Medicina secondo il modello francese è una stupidaggine in quanto gli stessi francesi chiamano questo tipo di selezione “macelleria”. E’ una sorta di illusione che porterà l’85% dei ragazzi a essere fuori dal gioco entro un anno e le università a sovraffollarsi di nuovo come un tempo.

Ma per la Minerva la cosa peggiore è la falsa comunicazione che il ministero offre a questi giovani, annunciando questa e altre riforme su Facebook. Dovrebbero smettere di giocare sui socials” dichiara nel titolo della sua riflessione, perché mentre spiegano le cose con parole semplici sul web evitano di parlare con gli esperti, con chi l’università e la facoltà di Medicina la vive veramente dal di dentro e sa che questa nuova, ennesima riforma, non potrà funzionare. Bisognerebbe cercare una soluzione ottimale confrontando esperienze e non prendendo idee dall’estero e applicandole senza troppo criterio nel nostro Paese, già così pieno di problemi. Gli organismi che possono suggerire idee non mancano proprio.

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico