Home » Benessere » Una scoperta italiana elimina la crisi di rigetto nei trapianti genitori-figli

Una scoperta italiana elimina la crisi di rigetto nei trapianti genitori-figli

Quando una persona è affetta da malattie del sangue, come può essere la leucemia ma anche l’anemia mediterranea, spesso la speranza di miglioramento o guarigione risiede nel trapianto di midollo, ovvero nel prendere alcune cellule sane dal midollo di un parente vicino (di solito genitori e fratelli) e impiantarlo in quello del malato sperando che la nuova forza sana sconfigga il male.

Non sempre questo è possibile perchè non sempre esiste compatibilità, anche tra familiari strettissimi e così si è costretti ad affidarsi al caso e a cercare donatori compatibili fra gli estranei, cosa difficile perchè la donazione di midollo non è diffusa. Ebbene, da oggi potrebbe cambiare tutto e potrebbe essere merito della ricerca italiana. All’ospedale romano Bambino Gesù, infatti, i ricercatori hanno messo a punto una tecnica di manipolazione delle cellule staminali che elimina del tutto la incompatibilità tra genitori e figli. La tecnica, già sperimentata a Roma e prossima alla presentazione mondiale a New Orleans, avrebbe già guarito 23 bambini affetti da malattie genetiche e immunodeficienze.

Uno di questi, in particolare, era in Terapia Intensiva in fin di vita e dopo l’infusione con le cellule manipolate è tornato a casa, guarito, e sta vivendo la vita normale di qualsiasi altro bambino senza più alcun problema di salute! La nuova tecnica consiste nell’eliminare le cellule “cattive”, cioè i Linfociti T alfa/beta+, responsabili dello sviluppo di quelle complicazioni legate all’introduzione di cellule nuove da un donatore. Dopo aver eliminato queste cellule si rilasciano nel corpo altri tipi di Linfociti, quelli di tipo T gamma/delta+, le cosiddette “Natural Killer”. Sono elementi protettivi che permettono alle nuove cellule trapiantate di fare il loro lavoro senza che il corpo le combatta come nemiche. In questo modo, anche dove vi fosse incompatibilità o crisi di rigetto, questa verrebbe fermata per tempo e la guarigione sarebbe rapida e sicura.

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico