Home » Benessere » Arriva anche la "canna elettronica"

Arriva anche la "canna elettronica"

L’hanno inventato i soliti olandesi, progressisti e aperti a tutto, con l’aiuto dell’ingegno di un’azienda di Israele, altro paese in cui c’è molta tolleranza per alcune sostanze considerate “non tanto dannose”. Qui parliamo della marijuana, dello spinello, del quale adesso esiste anche la versione elettronica. Se “svaporare” è la nuova moda, infatti, perchè farlo solo col sapore di nicotina?

Lo E-NJOINT, lo spinello elettronico, è un tubetto di plastica con la forma allargata tipica della “canna” ma si carica con liquidi innocui che producono vapore e della marijuana ha soltanto il sapore e il profumo, prodotti artificialmente e disponibili anche nelle varianti alla frutta! Insomma, niente di pericoloso, solo un modo di distinguersi dalla massa facendo qualcosa di terribilmente “fashion” ma senza rischiare danni collaterali. Però si parla già di una versione aggiornata e caricata con estratti di marijuana vera, ideata dalla israeliana Tikun Olam che da anni produce cannabis terapeutica e in quel caso il vapore avrà anche un retroscena di droga vera.

E’ possibile che questa seconda versione rimanga confinata in Israele o al massimo potrà sbarcare in Olanda e Germania ma in tanti altri paesi europei resterebbe un tabù, prima fra tutti l’Italia. Qui da noi infatti la cannabis terapeutica è ancora un problema molto discusso, e certamente lo spinello rimane illegale, resta da vedere se sarà accettata almeno la “e-njoint”, con i suoi vapori innocui appena appena profumati di erba fruttata. I ragazzi ne parlano già, in previsione di qualche novità nei party estivi … se non di questo, per lo meno del prossimo anno.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico