Home » Benessere » Il dolore cronico che porta alla fine di un matrimonio …

Il dolore cronico che porta alla fine di un matrimonio …

Caro, ho mal di testa“, e voi pensate che sia la solita scusa per non stare insieme stanotte. Invece forse è vero, è un mal di testa reale, eppure -come nel caso della famosa scusa- la causa siete sempre lo stesso voi! Non nel senso che date fastidio ma nel senso che siete parte di una coppia e le coppie, soprattutto quelle americane, sviluppano spesso malanni fisici veri per colpa dello stress della vita in due. E’ un circolo vizioso: la vita matrimoniale genera mal di testa cronico, e il mal di testa cronico genera divorzi! Lo ha rivelato un nuovo studio del Montefiore Headache Center e dell’Albert Einstein College of Medicine condotto su un campione di 994 uomini e donne con emicrania cronica.

Perchè si comincia a soffrire di mal di testa? Perchè lui/lei annulla continuamente appuntamenti, cenette, vacanze insieme, perchè si fa meno sesso o troppo sesso, perchè lui/lei ci dà sui nervi, perchè non facciamo pace subito e ci trasciniamo il broncio per giorni … . I risultati, presentati al 56° congresso dell’American Headache Society sembrano non lasciare spazio a dubbi: è il matrimonio che genera disagio, questo disagio si esprime col dolore cronico per colpa del quale alla fine ci si lascia.
L’emicrania, dicono i ricercatori americani, così come tutti i tipi di dolore cronico non rovina solo la vita di chi ce l’ha ma anche quella di chi gli sta intorno, siano essi amici, partner, figli, ecc. Chi soffre di dolori cronici spesso salta eventi familiari, si sente escluso, si sente in colpa e così il dolore peggiora ancora. Il 73% degli intervistati dichiara che è l’emicrania a impedire loro di essere buoni compagni per il partner, il 67% di loro non fa più sesso, il 64% si sente in colpa per tutto ma il 60% dice che l’emicrania è spesso causata dalle incombenze familiari e dunque le due cose sembrano drammaticamente intrecciate tra loro. Un consiglio: divorziare? No, magari tentare strade alternative, prima, come ad esempio parlare del problema in casa e chiedere aiuto al partner, ai figli, agli amici.

admin

x

Guarda anche

Ricerca, bambini con dislessia vedono in modo speciale

I bambini con dislessia vedono in modo speciale. A sostenerlo sono i risultati di uno ...

Condividi con un amico