Home » Benessere » Lotta al tumore: grazie alle staminali la malattia si ferma

Lotta al tumore: grazie alle staminali la malattia si ferma

Le cellule staminali stanno diventando una sorta di cura universale. Non c’è malattia, non c’è sindrome che non possa essere per lo meno affrontata grazie alle staminali. Una fame di cura che spesso ha portato a fenomeni controversi come Stamina ma che, nel dettaglio, nei vari studi portati avanti dalla ricerca in tutto il mondo dimostra di avere davvero potenzialità che fanno ben sperare. Anche contro il cancro.

Il cancro che ha numerose facce e che viene affrontato con un’unica speranza: sconfiggerlo. E’ naturale che la ricerca coinvolga le staminali anche in questa battaglia, certamente importante, ed è la ricerca italiana che fa registrare l’ultimo possibile successo in ordine di tempo. Lo studio porta la firma di Pier Mario Biava ricercatore dell’IRCCS Multimedica di Milano Tumori, e punta sul fatto che il cancro può anche regredire se affidato all’azione delle cellule staminali. In che modo? Isolando alcuni fattori di differenziazione delle cellule grazie ai quali si può bloccare la crescita delle masse tumorali.

In pratica sono stati utilizzati fattori di differenziazione cellulare provenienti da embrioni di Danio Zebrato (il pesce zebra) con i quali si è visto che è possibile riprogrammare le cellule tumorali, farle regredire alla fase embrionale e correggere il problema che le porta ad ammalarsi, ovvero lo sviluppo irregolare. Grazie alle cellule staminali si può insegnare nuovamente al tumore a crescere in modo corretto, ovvero senza devastare le cellule, col risultato che la malattia si ferma e in alcuni casi regredisce del tutto. Se gli altri studi in atto dimostreranno che non si tratta di casi isolati forse si potrà presto parlare di una cura universale contro il cancro.

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico