Home » Benessere » Herpes dormiente: ecco cosa lo riattiva

Herpes dormiente: ecco cosa lo riattiva

Ce lo rivela uno studio recente dell’Università della Florida, pubblicato sulla rivista SCIENCE: l’herpes non sempre viene sconfitto quando scompare, a volte rimane “dormiente” per molto tempo e si riattiva all’improvviso. Può succedere anche dopo anni di distanza, anche dopo malattie che sembrano non avere nulla a che fare con questa infezione. Allora cosa succede quando viene riattivato?

Succede che l’herpes viene in contatto con altri tipi di infezioni che, non trovando sfogo diverso, lo risvegliano dal suo “letargo” e si esprimono tramite esso. Pare che il 95% di noi sia stato infettato nel corso della vita dall’herpes virus, almeno una volta, ma non tutti abbiamo sviluppato conseguenze negli anni. Laddove questo succede significa che l’herpes ha trovato una combinazione vincente con qualche altra infezione. In particolare, sono 8 i tipi di herpes che infettano gli esseri umani causando herpes labiale, mononucleosi, varicella, alcuni tipi di malattie sessuali, cancro (il sarcoma di Kaposi). Quando nel corpo avviene un’infezione, il corpo risponde con la reazione globale del sistema immunitario e questo a volte causa il blocco di una una proteina chiamata Interferone Gamma, la quale di solito mantiene “calmo” l’herpes. Una volta bloccata questa proteina, il virus si risveglia e grazie all’infezione in corso comincia a replicarsi, riportando la malattia che sembrava esser stata sconfitta anni addietro. Aver capito questo passaggio potrà portare a nuove soluzioni per la cura dell’herpes, anche quando si presenta senza una spiegazione plausibile.

admin

x

Guarda anche

Cattive abitudini mettono a rischio salute denti dei piccoli

Cattive abitudini mettono a rischio la salute dei denti dei più piccoli. A causa di ...

Condividi con un amico