Home » Benessere » Da Milano, una dieta ospedaliera che sgonfia davvero la pancia

Da Milano, una dieta ospedaliera che sgonfia davvero la pancia

La pancia gonfia, così antiestetica e fastidiosa, è un problema che riguarda in modo particolare le donne tra i 40 e i 60 anni. E’ dovuto a un rallentamento del metabolismo che rende più lunga e difficile anche la digestione ed è per questo che il regime alimentare tradizionale non funziona più. Si passa allora alle diete, alla palestra sfiancante, al digiuno drammatico… spesso senza concludere niente. ma oggi, dall’ospedale San Giuseppe di Milano, arriva una dieta clinica, scientifica, curata nel dettaglio, la dieta FODMAP.

FODMAP significa Oligo e Monosaccaridi Fermentabili e Polioli, cioè i nomi di una serie di carboidrati a corta catena come ad esempio lattosio, fruttosio, galattani, sorbitolo, mannitolo, xilitolo e maltitolo. La dieta, che dura dalle 6 alle 8 settimane, viene sperimentata per la prima volta al mondo qui a Milano e pare stia dando risultati molto incoraggianti con tre quarti delle pazienti che presentano l’annullamento dei sintomi di pancia gonfia. La dieta funziona in tre momenti diversi: un primo momento in cui si eliminano del tutto i cibi che contengono questi carboidrati; un secondo momento in cui essi verranno reintrodotti poco per volta e un terzo momento in cui, una volta capito quale cibo provoca il gonfiore, saranno reintrodotti tutti tranne quel cibo, o cibi.

In estate, principalmente, vi verranno tolti i latticini, i legumi e la frutta (albicocche, anguria, ciliegie, fichi, nespole, pesche, prugne) così come la birra, il miele, i succhi di frutta. Si tratta di capire quale tra tutti questi provoca quel dolore addominale, meteorismo, aumento del gas intestinale, distensione addominale, che sfociano in un addome gonfio e antiestetico. Quando saranno stati individuati i “colpevoli” si potrà procedere al rifacimento del regime alimentare di quella persona che potrà tornare a mangiare (quasi) tutto quel che desidera in piena sicurezza.

admin

x

Guarda anche

Ecco la “vigoressia”, la dipendenza dalla ginnastica del web

Meglio energia che “vigoressia”. E’ una frase che molti medici, ma anche psicologi, ripetono spesso ...

Condividi con un amico