Home » Benessere » Medicina: arriva il cadavere virtuale per gli studenti

Medicina: arriva il cadavere virtuale per gli studenti

La parte più interessante, in medicina, è sicuramente la prima prova pratica di anatomia con l’osservazione (e in seguito l’esecuzione) di dissezioni su cadavere. Una parte utile e importante per la formazione competente di un medico ma anche un evento traumatico per molti studenti che non di rado si impressionano davanti a quei corpi. Corpi che non sempre sono disponibili, che non possono essere conservati in eterno e che, una volta “tagliati e cuciti” servono a poco per le lezioni successive.

Anche per venire incontro a tutte queste esigenze, è nato un nuovo dispositivo messo a punto dalla Scuola di Anatomia dell’Università di Edimburgo che riproduce a grandezza naturale un corpo umano e che si può sezionare virtualmente! Il dispositivo si chiama “Anatomage Table” e sfrutta le immagini rubate alle varie TAC per riprodurre una anatomia umana quasi perfetta. Davanti, dietro, di lato e capovolto, con questa proiezione virtuale in 3D si può vedere ogni dettaglio.

Sicuramente non potrà mai sostituire pienamente l’esperienza della dissezione su cadavere vero, anche perché sezionare una materia inesistente col mouse non è lo stesso che tagliare tessuti veri e non è certo così che si formano le mani dei buoni chirurghi del futuro. Ma può essere un ottimo “primo approccio” che prepara i ragazzi al lavoro su un corpo vero, con meno emozione e meno ansia di prestazione. Studenti e medici che lo hanno provato finora sono rimasti soddisfatti e giurano che ha facilitato molto il lavoro, quindi si può dire che l’idea funzioni e non è escluso che venga presto proposto anche nei musei al pubblico. Per vedere l’effetto che fa.

admin

x

Guarda anche

Una “buona” cura preventiva per l’infarto? Lo yogurt

Mangia yogurt e campa cent’anni. O per lo meno, se ti ammalerai, non sarà per ...

Condividi con un amico