Home » Benessere » Omosessuali, arriva la pillola anti AIDS

Omosessuali, arriva la pillola anti AIDS

L’AIDS torna a far discutere e con esso fanno discutere le nuove linee guida della OMS che consiglia, e quasi impone, alle persone omosessuali l’uso preventivo di una pillola antiretrovirale, ovvero quella che usano i sieropositivi per tenere a bada l’HIV. Gli omosessuali, infatti, hanno un rischio di contrarre il virus 19 volte più alto rispetto al resto della popolazione e questo li rende vittime e untori, allo stesso tempo.

In Italia la situazione sembra molto meno drammatica, con un numero di nuovi casi più basso rispetto ad altri paesi come per esempio la Francia, che fa registrare picchi di contagio del 7% in più di alcuni Paesi africani, dove l’AIDS è senza controllo. Insomma, l’Europa stia attenta perchè mentre l’Africa non si protegge per ignoranza, noi non ci proteggiamo per pigrizia, perchè potremmo farlo e non lo facciamo! Detto ciò, però, il consiglio del trattamento preventivo per i gay fa molto discutere. Sia perchè il caso di “Mississippi baby” ha dimostrato che questo trattamento preventivo non funziona, sia perchè appare discriminatorio.

Vittorio Agnoletto, ex presidente della Lega Italiana per la Lotta contro l’Aids, dice senza mezzi termini che questa scelta è “sbagliata e controproducente e un regalo a Big Pharma. Infatti gli antiretrovirali non sono in grado di garantire un sicurezza totale nell’evitare la trasmissione del virus HIV, ma possono solo abbassare il rischio di contagio“. Questi farmaci inoltre hanno effetti collaterali non indifferenti e infine chi lo dice che un eterosessuale non possa essere untore tanto quanto? La cultura del preservativo non regge più, in Europa, e se non si insegna ai giovanissimi ad usarlo e a crederci finiremo per avere una diffusione massima dell’HIV, non per forza per mezzo delle persone gay.

admin

x

Guarda anche

Ecco il cerotto “salvasesso”

Il sesso dopo gli “anta” … un problema, e non solo per lei, che andando ...

Condividi con un amico