Home » Benessere » Stamina: ecco chi andrà a processo

Stamina: ecco chi andrà a processo

Stamina, finalmente si mettono in chiaro cose, ruoli e persone. Dopo la conclusione delle indagini, a fine aprile, ora si sa con certezza chi sono i nomi sotto processo: tredici persone sulle venti ipotizzate. Inizierà tutto il 4 novembre prossimo e il primo tra tutti a finire sotto le mire del giudice sarà naturalmente Davide Vannoni, seguito dal suo vice Marino Andolina. I due tuttavia non compariranno da soli, con loro anche personaggi minori, o persone che devono assumersi una responsabilità indiretta.

Degli Spedali Civili di Brescia saranno sentiti la direttrice sanitaria Ermanna Derelli, il direttore dell’oncologia pediatrica Fulvio Porta, la direttrice del laboratorio cellulare Arnalda Lanfranchi e Carmen Terraroli, responsabile scientifica del comitato etico. Il PM Guariniello ha chiesto il giudizio anche per Erica Molino, la biologa della fondazione, che il 25 luglio dovrebbe iniziare le infusioni delle cure imposte dai tribunali per i bambini malati come Noemi. Il paradosso di questa vicenda infatti sta qui: da un lato un tribunale che processa Vannoni per truffa e associazione a delinquere, dall’altro, tribunali che riconoscono la sua cura come valida.

Un controsenso tutto italiano che sta confondendo le idee all’opinione pubblica e rendendo la vita un vero inferno per le persone malate ma anche per i medici onesti che lavorano presso gli Spedali di Brescia e che vedono la loro vita stravolta da questo scandalo vicino. Altri nomi coinvolti nel processo che comincerà in autunno sono: Gianfranco Merizzi, presidente della società Medestea che supportava Vannoni nel mondo, Carlo Tomino, responsabile dell’ufficio ricerca e sperimentazione dell’Agenzia italiana per il Farmaco (che risponderà di concorso nella diffusione di medicinali imperfetti), Leonardo Scarzella, Marcello La Rosa, Roberto Ferro e Andrea Losana.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico