Home » Benessere » Zanzara tigre: può trasportare un virus paralizzante

Zanzara tigre: può trasportare un virus paralizzante

La zanzara tigre si sta diffondendo, nel mondo, lasciando il suo habitat tradizionale che era relegato ad alcune zone di Asia e Africa. Di per sé, questo insetto non è pericoloso ma a volte può trasportare con sé un virus importante, chiamato chikungunya. Se ci si infetta per azione di questo virus non si muore, ma le complicazioni che esso porta possono avere anche improvvisi aggravamenti e possono risultare letali in alcune condizioni. Ecco perchè si chiede a tutti i governi di fare attenzione.

I sintomi sono febbre alta, dolori articolari e muscolari molto intensi, mal di testa e perfino alcune forme di paralisi. Chiaro che in casi particolarmente debilitati, tutto questo può anche portare alla morte. Casi gravi sono stati registrati finora ai Caraibi, a Puerto Rico ma anche in Florida. Il problema sono i viaggi facili e soprattutto i turisti che ignorano i consigli, come quello di evitare le zone infestate. La sete di avventura è più forte, l’idea di fare gli spavaldi con gli amici porta ad addentrarsi dove non si dovrebbe. Col risultato che, al ritorno, magari portiamo con noi il virus… o la zanzara stessa, che così colonizza altre regioni del mondo.

In Europa la zanzara tigre è presente, ma pare che non abbia ancora trasmesso il virus chikungunya. In Italia la situazione è sotto controllo e si è già provveduto a bonificare quelle zone in cui è stata segnalata la zanzara tigre, come la Pianura Padana. Al momento comunque pare che il nostro Paese sia privo di casistica, cosa che consola e che ci spinge a mettere in guardia ancora una volta i turisti avventurosi. Evitate le zone infestate e informatevi prima di partire.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico