Home » Benessere » Origano e rosmarino abbassano il rischio di diabete2

Origano e rosmarino abbassano il rischio di diabete2

Uno studio dell’Università dell’Illinois -pubblicato sull’ACS Journal of Agricultural and Food Chemistry- individua in due erbe molto comuni dei possibili rimedi naturali contro il diabete. Chi lo avrebbe mai detto che, quando condiamo la bistecca o la focaccia, usando origano e rosmarino solo per aggiungere sapore, in realtà ci proteggiamo contro malattie serie come appunto il diabete? Una bella scoperta che va analizzata più a fondo.

Lo studio americano comincia proprio a tracciare la strada, mostrando il potenziale delle sostanze attive contenute in queste due piante aromatiche che ha sul corpo effetti molto simili a quelli dei tradizionali farmaci usati contro l’innalzamento degli zuccheri nel sangue. Lo studio è partito dal problema di alcuni pazienti che risultavano intolleranti ad alcuni farmaci e dunque non potevano tenere sotto controllo il diabete. Sono state così prese in esame alcune piante aromatiche, che anche i diabetici usano nelle loro diete e, su quattro di esse, due hanno mostrato le caratteristiche che i ricercatori si aspettavano. Origano e rosmarino, appunto.

I risultati dell’analisi mostrano che queste due piante contengono elevate quantità di polifenoli e flavonoidi, necessarie per inibire il progresso della malattia, sebbene le piante colte da vivaio abbiano più potenziale rispetto a quelle essiccate e vendute in sacchetto. Tra le migliori qualità di erbe atte allo scopo di controllare il diabete si consiglia: l’origano greco, l’origano messicano e il rosmarino (naturali o sotto forma di estratti), in grado di abbassare il rischio per il diabete 2 e di controllarne gli effetti se la malattia è già in atto.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché le diete esagerate fanno male

Gli americani le chiamano “Crash Diet” e sono quelle diete super ferree, super intensive, che ...

Condividi con un amico