Home » Benessere » Ebola, è morto l'eroico dottor Khan

Ebola, è morto l'eroico dottor Khan

Non ce l’ha fatta il dottor Omar Khan (nella foto), il medico africano che da mesi viveva e lavorava in Sierra Leone nei centri di cura per l’Ebola, senza sosta e senza mai saltare un turno. Una dedizione che lo ha portato a contatto col virus e con la malattia che in poche settimane lo ha ucciso. In Sierra Leone lo chiamano “medico eroe” e lo osannano come un mito, e purtroppo -o per fortuna- non è l’unico eroe.

Sono tanti i medici, gli infermieri e i missionari che stanno combattendo contro la malattia insieme alle popolazioni di Sierra Leone, Liberia, Guinea dove Ebola ha già sterminato circa 700 persone per un totale di 1093 contagi accertati. Tra i malati anche un giovane medico missionario americano, e la sua amica infermiera. Sono entrambi in isolamento e in gravi condizioni ma sperano ancora di poter superare la crisi e di poter guarire.
Data la velocità di progressione di Ebola, l’unica speranza per trovare una cura è quella di analizzare l’organismo di chi riesce a sopravvivere. Tuttavia la malattia resta un allarme globale, sebbene fino ad ora sia ancora relegata all’Africa occidentale. Il pericolo che possa sconfinare esiste, il pericolo che arrivi in Europa tramite i missionari o i clandestini non è più una ipotesi ma una probabilità. L’Italia rassicura che non esistono casi di Ebola su nessuno dei clandestini sbarcati finora e che, anche se ci fossero, da tempo le strutture sono preparate per affrontare l’emergenza e il personale è istruito a riguardo.

admin

x

Guarda anche

Cattive abitudini mettono a rischio salute denti dei piccoli

Cattive abitudini mettono a rischio la salute dei denti dei più piccoli. A causa di ...

Condividi con un amico