Home » Benessere » E-cig: ci possiamo fidare

E-cig: ci possiamo fidare

Io “svapo”, lui “prova”, egli “diffida” … potrebbe essere la nuova coniugazione del verbo “fumare” se prendiamo in considerazione le tanto discusse sigarette elettroniche, le E-CIG, i tubetti elettronici al sapor di nicotina che ci fanno fumare solo vapore. Prima annunciate come grande rivoluzione, poi come cura contro il vizio del fumo, poi come bufala, come pericolo nascosto, poi ancora come ottima terapia … oggi forse abbiamo qualche dato in più per dire che delle e-cig ci possiamo fidare.

Lo studio condotto alla Queen Mary University of London ha messo in luce con sicurezza che le e-cig sono molto meno dannose delle sigarette di tabacco, sia per chi le fuma direttamente, sia per chi le respira in modo passivo. I ricercatori azzardano oltre: le sigarette elettroniche dovrebbero essere autorizzate senza dubbio alcuno, perchè aiutano veramente i fumatori accaniti a vincere la dipendenza dal tabacco. In pratica, esse riproducono tutti i gesti rilassanti e “droganti” della sigaretta, ne imitano il sapore ma non fanno assumere nessuna sostanza nociva.
Sostituire le sigarette con le e-cig potrebbe ridurre le morti legate al cancro, prima conseguenza del vizio del fumo, ma anche effetti collaterali come problemi cardiaci e ictus. Su 81 studi presi in esame, tenendo conto che non si sa ancora l’effetto a lungo termine, ci si è basati solo sulla sicurezza dei materiali con cui le sigarette elettroniche sono composte e da questo punto di vista c’è la sicurezza che non siano assolutamente dannose. Se poi siano utili o meno, a distanza di vent’anni, si vedrà. Ad oggi sono molte le persone che hanno smesso di fumare (anche le sigarette elettroniche!) dopo averle provate per qualche mese.

admin

x

Guarda anche

Allergie alimentari, prevenirle in gravidanza e allattamento

In gravidanza e allattamento è possibile prevenire le allergie alimentari dei più piccoli. A sostenerlo ...

Condividi con un amico