Home » Benessere » Demenza e depressione: ci sono le prove di un legame

Demenza e depressione: ci sono le prove di un legame

Uno studio di neuropsichiatria del Rush University Medical Center indaga sul legame tra depressione e demenza. Le due cose sembrano fortemente collegate ma finora mancano prove concrete a dimostrarlo. Prove che grazie a questa ricerca cominciano ad apparire all’orizzonte dando ai medici una indicazione da seguire. E’ comunque vero che le persone con sintomi di depressione hanno maggiori probabilità di sviluppare la demenza e le malattie ad essa collegate, come l’Alzheimer.

L’esperimento della Rush ha coinvolto 1.764 persone la cui età media era 77 anni e con problemi di memoria, pensiero e attenzione all’inizio dell’indagine. I soggetti venivano quindi sottoposti a screening e diagnosi per la depressione, mentre venivano continuamente valutate le loro capacità cerebrali. Durante gli otto anni di studio ci sono stati dei decessi (680 persone) e alcuni dei corpi hanno subito delle autopsie per controllare il cervello confermando che 315 persone avevano sviluppato una vera e propria demenza.

Sul totale, quindi, 315 avevano sviluppato demenza vera, 922 dei disturbi cerebrali che sono l’anticamera della demenza e considerato che tutti soffrivano di depressione più o meno seria possiamo dedurre che esiste un legame tra queste due patologie. Alcune curiosità: le persone che avevano sviluppato il deterioramento cognitivo lieve (922) mostravano prima e più degli altri i sintomi depressivi ma mantenevano quei sintomi sempre fermi sullo stesso livello. Chi invece sviluppava la demenza vera (315) mostrava prima i sintomi depressivi ma poi questi avevano un drammatico aumento fino anche a dopo la manifestazione della demenza.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’aerobica fa bene al cervello

Che il movimento fisico faccia bene lo sappiamo tutti e sappiamo anche che, se non ...

Condividi con un amico